PPI USA (PREZZI ALLA PRODUZIONE) IN CALO – 14 APRILE 2023

E’ indubbio che l’inflazione USA stia rallentando oramai da qualche mese. Come si può notare dall’istogramma in figura, l’accelerazione di questa componente “anticipatrice” dell’inflazione (i prezzi alla produzione tendono ad aumentare e a diminuire prima per i produttori dei beni che per i consumatori) sta rientrando nei ranghi, verso valori più simili a quelli in atto sino all’inizio del 2022.

Questo sta ad indicare che il rialzo dei tassi USA sembra davvero essere giunto al capolinea, complice anche un certo rallentamento economico che é evidente in molti dati relativi alla produzione.

Questo dovrebbe agevolare una stabilizzazione del mercato borsistico, propedeutica ad una ripartenza del medesimo, cosa che sta già in parte avvenendo. Ovviamente la situazione é molto fluida e non priva di rischi, continuiamo a sottolinearlo, ragion per cui va sempre seguita da vicino e con molta attenzione.

PER TUTTI I SEGNALI ED I DETTAGLI DELLA POSIZIONE DI CESANO FINANZA SULLE BORSE CLICCA QUI

È online un nuovo report di Analisi Integrata: ""Turbolenza politica europea""
Leggi ora