LA CONGIUNTURA ACCELERA: PMI COMPOSITO MAGGIO A 54,2 – 7 MAGGIO 2023

Il PMI Composito relativo ad Aprile (Manifattura + Servizi globale) é risultato in accelerazione da 53,4 a 54,2 (valori superiori a 50 indicano ripresa). Questo significa che la congiuntura mondiale sta accelerando e che quindi una recessione appare come improbabile al momento.

Le caratteristiche di questa fase sono le seguenti:

1) Ottimo stato di forma dei Servizi (che trainano la ripresa), meno della manifattura (che comunque sta fornendo segnali di stabilizzazione)

2) Fase molto solida dell’occupazione, che sta anch’essa accelerando

3) Riaccelerazione dei nuovi ordini, che sono una componente fondamentale per valutare la qualità della ripresa

Effetti positivi dell’inflazione sulla ripresa: se é vero che gli effetti di questa componente sono negativi quando essa é troppo elevata (erosione del potere d’acquisto), vi sono anche degli effetti positivi. L’inflazione stimola infatti i consumi annullandone il differimento (meglio consumare oggi perché domani pagherei di più lo stesso prodotto/servizio) e costringe gli attori del contesto economico a cercare di espandere il proprio business/attività per aumentare le fonti di introito.

IN SINTESI: i mercati stanno valutando in questa fase gli aspetti positivi dell’inflazione e si attendono che le Banche Centrali riusciranno a controllarne le dinamiche in futuro. Ribadiamo che permangono dei rischi che monitoriamo costantemente, giorno dopo giorno.  Rimaniamo esposti al rialzo sulle Borse internazionali.

PER TUTTI I SEGNALI ED I DETTAGLI DELLA POSIZIONE DI CESANO FINANZA SULLE BORSE CLICCA QUI

È online un nuovo report di Analisi Integrata: ""Turbolenza politica europea""
Leggi ora