COSA C’ENTRA LO ZEW CON L’IBEX? – 21 FEBBRAIO 2023

L’Ibex, primario indice borsistico spagnolo, é stato negli ultimi anni uno dei più deboli in assoluto in Europa, nonostante l’economia della nazione iberica abbia mostrato segni di vitalità a tratti migliore rispetto agli altri PIGS (Portogallo, Italia, Grecia e Spagna).

Graficamente la trendline decrescente, valida dal 2007, finora non ha mai smesso di guidare al ribasso l’indice in questione, ma ora la situazione é sul punto di invertire la tendenza “secolare negativa”.

Non é un caso che il miglioramento dell’indice Ibex (si guardi il grafico in figura) sia accompagnato da quello dell’indicatore ZEW (e da altri della stessa tipologia), indicatore anticipatore molto attendibile: la rottura grafica rialzista di quota 9.310 punti – già avvenuta, anche se necessita di conferme – indica pertanto un deciso cambio di scenario in meglio per la Spagna e la relativa Borsa. Il ritorno dell’inflazione, che i mercati in questa fase vedono come non pericolosa per la crescita – anche visto il buon livello generale dell’occupazione europea- sta aiutando.

Se la situazione verrà confermata in futuro – continuiamo a sottolineare che esistono dei rischi, macroeconomici e geopolitici che vanno seguiti da vicino ed eventualmente gestiti – l’inversione di tendenza in atto sarà un’ulteriore conferma delle prospettive positive delle Borse nel loro complesso, che al momento puntano ad una scampata recessione ed una ripresa delle crescita entro 6/8 mesi (autunno 2023). I mercati azionari stanno facendo il loro mestiere, anticipando gli eventi.

PER TUTTI I SEGNALI ED I DETTAGLI DELLA POSIZIONE DI CESANO FINANZA SULLE BORSE —> https://cesanofinanza.it/wp-content/uploads/2023/01/Long…ma-occhi-ben-aperti-1.pdf

È online un nuovo report di Analisi Integrata: ""Turbolenza politica europea""
Leggi ora