QE E MERCATI USA – LE TRE FASI – 16 NOVEMBRE 2021

Che effetto ha avuto il QE sui mercati azionari statunitensi?

Prendo in esame il DOW JONES, ma in realtà su NASDAQ e S&P 500 gli effetti sono simili.

Si può dividere l’andamento grafico dei mercati statunitensi in 3 macrofasi:

FASE 1) Questa é la fase pre-QE, (fino al 2009): la tendenza a crescere dell’indice é stata costante nel corso del tempo ma l’inclinazione é moderatamente crescente come si può notare dal grafico

FASE 2) In questa fase (che chiameremo post QE, dal 2009 al 2020), cominciata esattamente quando nel 2009 la FED di Bernanke ha cominciato a mettere in pratica il QE, l’inclinazione del grafico aumenta in maniera vistosa. L’andamento rimane crescente ma aumenta di intensità

FASE 3) In questa fase (dal 2020 ad oggi) al QE si aggiunge una immane quantità di stimoli, che ne fanno ulteriormente aumentare, ed in maniera vistosa, l’inclinazione.

CONCLUSIONI: è evidente che il QE é servito alle Borse USA. Se poi tale pratica sia servita davvero e nella stessa misura anche all’economia é tutto un altro discorso.

 

È online un nuovo report di Analisi Integrata: ""Turbolenza politica europea""
Leggi ora