BRUTTE NEWS DAL PPI (Prezzi alla produzione) TEDESCO – 23 SETTEMBRE 2022

L’indice dei prezzi alla produzione tedeschi (PPI) indica ancora tempi difficili per l’economia (e le Borse) dell’area Euro.

Il dato evidenzia in maniera chiara (anche visivamente, si osservino grafici allegati) come l’inflazione tenda a proseguire indisturbata la propria forte corsa al rialzo. Questo dato può infatti essere considerato come un dato  anticipatore dell’inflazione, che la segue mitigandone in grossa parte gli eccessi.

Dati così elevati indicano pertanto due cose:

1)  crollo o forte erosione dei profitti aziendali

2) minor potere d’acquisto dei consumatori

Il dato, in realtà, non é tanto importante in sè, quanto piuttosto per le aspettative e la fiducia di operatori e consumatori, i cosiddetti dati anticipatori che sono la base della metodologia di Analisi Integrata di Cesano Finanza.

Aspettative di ulteriore rialzo dell’inflazione portano infatti ad un ulteriore indebolimento degli indicatori di fiducia, che si muovono già attorno a valori estremamente depressi.

Il momento di rientrare in Borsa non é ancora giunto.

CONCLUSIONI: continuiamo a rimanere alla finestra. Il momento di strutturare un portafoglio azionario non  é ancora arrivato.

Per i dettagli —> https://cesanofinanza.it/wp-content/uploads/2022/08/Estrema-prudenza-new.pdf

È online un nuovo report di Analisi Integrata: ""Turbolenza politica europea""
Leggi ora